STAMPA ANIMALIER 

La stampa animalier debuttò per la prima volta, nel mondo del fashion, nel  lontano 1947 sulla passerella di CHRISTIAN DIOR, che utilizzò un tessuto prezioso, lo chiffon. Da allora è divenuta un classico, anche in questa stagione gli stilisti l’hanno riproposta  negli outfit. Io ho sempre pensato che fosse Too Much, troppo, eccessiva, stravagante, appariscente, estrosa, kitsch, difficile da portare soprattutto per le donne che prediligono lo stile minimal.  Tuttavia se siete amanti del maculato vi consiglio di evitare categoricamente  il total look, meglio indossare un accessorio alla volta tipo un foulard, un paio di scarpe, una borsa o solo un capo d’abbigliamento come un’ecofur e abinare un monocolore in modo che nel complesso l’outfit risulti sobrio e raffinato. Io ho provato un leggins maculato con cappotto, maglioncino scollo tondo in lana rasata e accessori all black. Poi ho scelto un’ecofur double face, da un lato suede (scamosciato) blue, dall’altro maculata effetto cavallino e ho accostato sempre il nero, il risultato mi è parso abbastanza soddisfacente a voi il giudizio.

(Articolo scritto da Gisella Barberio)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...